Home » Recensioni estrattori » Estrattori RGV » RGV Juice Art Plus

RGV Juice Art Plus

L’estrattore di succo RGV Juice Art Plus è tra i più modelli più economici della categoria, nonostante le diverse qualità piuttosto notevoli. Nonostante la casa di produzione sia RGV, l’apparecchio è venduto anche da De Longhi e Koenig, sebbene ci sia qualche variazione minima alle funzioni specifiche. Qui andremo a recensire il modello originale, quello di RGV.

Dimensioni e materiali

Partiamo dalla base, cioè dalle caratteristiche tecniche: con una grandezza di 23,5 cm x 16,8 cm x 54,3 cm, l’estrattore a freddo RGV Juice Art Plus rappresenta un modello un po’ fuori dagli standard più tipici, le sue dimensioni potrebbero sembrare ingombranti, ma poiché si tratta di un apparecchio che si estende in verticale, non rappresentano più di tanto un problema.

Se poi si considera che il peso di 6 kg lo rende facilmente trasportabile e manovrabile, ci si rende conto che tutto sommato l’estrattore è piuttosto maneggevole. I materiali in acciaio inox assicurano la resistenza dell’apparecchio e le plastiche in BPA sono nei limiti concessi per legge. A proposito delle plastiche, queste sono trasparenti, quindi è possibile rendersi effettivamente conto di quello che fa la macchina.

estrattore di succo rgv juice art plus,bocca largaUna delle particolarità dell’estrattore di succo a freddo RGV Juice Art Plus è la bocca, ovvero il tubo in cui vengono immessi gli alimenti, il quale è particolarmente grande rispetto alla media degli estrattori di succo: con ben 75 mm di diametro, la bocca di questa particolare macchina è adatta anche a frutta e verdura intera.

La potenza di 150 watt e i 60 giri di velocità massima garantiscono un ottimo risultato finale, anche perché questo particolare apparecchio è progettato apposta per estrarre il 30% di succo in più rispetto alle media, dunque la velocità, nella media degli estrattori, ma più alta rispetto ad altri presenti sul mercato, ha un suo perché, e non inficia minimamente il prodotto, come si potrebbe pensare.

La funzione Reverse permette di bloccare la coclea nel caso in cui ci siano residui rimasti che possano danneggiare la macchina. In ogni caso la manutenzione e la ripulitura sono piuttosto agevoli: con lo spazzolino in dotazione è possibile ripulire il filtro da ogni eventuale residuo, con una semplicissima spugna più acqua e sapone si possono invece lavare le plastiche. Lo smontaggio e il montaggio della macchina, comunque, richiedono poco più di 30 secondi.

prezzo-migliore-estrattore di succo,prezzi,recensioni

Test e considerazioni finali

Dobbiamo ammettere fin da subito che le prestazioni offerte dall’estrattore di succo a freddo RGV Juice Art Plus ci hanno lasciati molto compiaciuti. Non per nulla questo è considerato uno dei migliori estrattori a freddo di fascia medio bassa sul mercato. Tuttavia, per evitare di sembrare di parte, spieghiamo subito perché ci ha colpiti. La macchina funziona bene, senza intoppi, anche con i frutti più grossi e duri, il che certamente è un grosso punto a favore del motore coi suoi 150 watt di potenza.

Gli scarti degli alimenti vengono riposti in un contenitore differente rispetto a quello del succo, il che comporta una maggiore fluidità del succo stesso. Parlando di contenitori, RGV Juice Art Plus ne ha 2 diversi, entrambi con una capacità massima di un litro. L’utilizzo è davvero molto semplice, ogni frutto è utilizzabile, tuttavia è consigliabile scegliere verdure meno fibrose.

prezzo-migliore-estrattore di succo,prezzi,recensioni
[scrapeazon asin=”B013JG5GTG” height=”800″ border=”false” country=”IT”]

RGV Juice Art Plus
4 (80%) 1 vote